Proposta d'accordo

L’accordo richiede il voto favorevole dei creditori, almeno il 60%, che si esprimono a maggioranza oppure tramite il silenzio assenso. Il debitore viene ammesso a pagare i propri debiti anche in misura non integrale sottostando a determinate condizioni e purché rispetti gli impegni assunti con la proposta d’accordo.